23 novembre 2011

Ristrutturazione:primi passi

Avete deciso di comprare una casa da ristrutturare o la casa in cui vivite è datata e la volete rinnovare. Non sarà una cosa semplice, ma vedrete che i risultati saranno soddisfacenti.
Prima di tutto dovete capire che tipo di lavori volete fare in casa, cambiare solo il pavimento? Sostituire i sanitari o spostare dei muri e costruire un altro bagno?
Se volete sostituire solo i pavimenti o i colori alle pareti non serve il professionista, sempre se non andate a toccare la struttura portante della vostra casa. In questo casa non vi serve altro che un’impresa di vostra fiducia che esegua i lavori a regola d’arte.
Nel caso in cui invece decidiate di modifica il vostro appartamento in maniera più decisa allora dovete scegliere un professionista, un architetto o un geometra o un ingegnere, che vi farà un progetto seguendo quelle che saranno le vostre indicazioni, e che si occuperà di interagire con il comune per tutte le pratiche.

La ristrutturazione è un’operazione costosa, quindi dovete avere le idee chiare prima dell’inizio dei lavori, in modo da valutare le varie spese. In questa fase il professionista sarà un prezioso alleato.
Il progetto che il professionista redigerà dovrà essere il più possibile preciso e dettagliato, perché ogni cambiamento in corso d’opera potrebbe costare molto e allungare i tempi di consegna dell’appartamento. I costi variano a seconda dei materiali scelti e dei lavori che volete far fare.

Se decidete di cambiare gli infissi e di isolare le pareti o rifare il tetto considerate che vi costeranno, ma che grazie alle detrazioni fiscali previste  recupererete in qualche anno la spesa effettuata. Se intervenite sulla riqualificazione energetica della vostra casa potete richiedere una detrazione del 55% e potrete richiedere una detrazione del 36% per le ristrutturazioni edilizie.
Nel caso in cui decidiate di farvi voi i lavori vi basterà solo il progetto del professionista.
Se invece decidete di affidare i lavori a un’impresa chiedete diversi preventivi e poi scegliete quello che vi sembra migliore, non è detto che il più economico sia il migliore. Dall’impresa scelta dovrete pretendere un contratto d’opera. Questo documento regola i tempi e i modi di pagamento e le eventuali penali e se le vostre eventuali richieste.
Anche se vi fidate dell’impresa che sta eseguendo i lavori, non mancate di favi vedere in casa e fare domande e chiedere se vedete che qualcosa vi sembra strano.
Ora non vi resta che pensare ai mobili, ai sanitari, ai lampadari, aspettando che la casa sia pronta.


Se non volete preoccuparvi di nulla potete affidarvi a quelle aziende che offrono il chiavi in mano. L’azienda si occuperà di tutto dalle pratiche amministrative fino alla scelta dei  mobili e vi riconsegnerà l’appartamento pronto per andarci a vivere. Sono molto comode e risparmiano molti grattacapi, ma dovete considerare se il costo dell’azienda rientra nel vostro budget.
Non vi sembra già più facile la ristrutturazione?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...