22 settembre 2012

Federico e la cameretta


Un nostro lettore di nome Federico ci ha contatto per chiedere  un nostro consiglio su una casa che avrebbe intenzione di acquistare. Dell'appartamento in oggetto e di cui vi mostriamo la pianta, Federico vorrebbe modificare l'ingresso alla cameretta: ora quest'ultima si affaccia direttamente sul soggiorno, mentre il nostro lettore vorrebbe separare la zona giorno dalla zona notte in maniera più netta. Inoltre Federico vorrebbe ricavare un cabina armadio all'interno della camera matrimoniale e costruire un accesso al secondo bagno direttamente dalla camera da letto.


Il nostro Staff ha analizzato la richiesta di Federico ed ha elaborato delle soluzioni che vi andiamo a dettagliare nel seguito di questo post

Piante delle demolizioni e delle parti da costruire
Nella pianta qui sotto abbiamo riportato in rosso le parti da costruire e in giallo quelle da demolire.
Soluzione n°1
Nella prima soluzione elaborata dal nostro Staff, per poter separare la zona notte da quella giorno, abbiamo pensato di costruire due muri raccordati da una porta da 80 cm. In questo modo abbiamo ampliato il corridoio che permetterà l'accesso alle varie camere, compresa la cameretta, separando la zona giorno da quella notte.

Per poter costruire la cabina armadio abbiamo dovuto spostare la parete che separa la camera matrimoniale dalla cameretta in modo da poter ottenere una cabina dalle dimensioni minime richieste, infatti con queste modifiche riusciamo ad ottenere una cabina armadio profonda 130 cm. Ovviamente per poter mettere la cabina in quella posizione abbiamo dovuto spostare la porta di accesso alla camera matrimoniale e il muro del bagno (per intenderci, quello che da sul corridoio) di almeno 20 cm. Per poter avere l'accesso al secondo bagno, dalla camera da letto matrimoniale abbiamo ricavato un'apertura per una porta da 80 cm, provvedendo a spostare i sanitari sul muro di fronte rispetto alla posizione indicata in precedenza nel progetto di Federico.


Soluzione n°2 
Per quanto concerne invece la seconda soluzione, rimane tutto identico a quanto già descritto in precedenza, salvo l'accesso al disimpegno dal momento che abbiamo voluto dargli una  forma un pò più ricercata e non certo usuale, cioè quella circolare. La parete circolare ci permette una duplice soluzione, infatti il nostro lettore potrebbe pensare di chiudere la parte in maniera completa, inserendo una porta scorrevole interna, oppure lasciare la parete circolare aperta. La soluzione senza porta, senz'altro più economica della prima in quanto non richiede di dover comprare delle porte apposite, svolge comunque la funzione di separare in maniera efficace i due ambienti, cioè la zona giorno e la zona notte, ed è una soluzione perfetta nel caso il nostro lettore volesse dare al suo appartamento un taglio moderno e poco convenzionale.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...