23 novembre 2012

5 sedie immortali

Tempo fa vi abbiamo mostrato 5 sedie senza tempo (che potete vedere qui) che hanno riscosso un certo successo. Oggi ve ne vogliamo mostrare altre 5, sicuri che, se già non le conoscete, ve ne innamorerete. Sono sedie che, nonostante la loro età, sono ancora attuali,  moderne e perfette da accostare al tavolo da pranzo o per arredare il vostro salotto. 


Panton Chair ideata da Verner Panteon nel 1967. Stampata a iniezione da un blocco unico di polipropilene, impilabile fino ad un massimo di cinque elementi, è disponibile nella classica finitura lucida (bianco, nero o rosso) e nella versione satinata( bianco, nero, rosso, giallo, blu , grigio ghiaccio, mandarino, 
chartreuse), disponibile anche nella divertente versione kids (bianco, rosso, arancione, rosa, azzurro o verde lime). Se volete comprarla visitate sul sito di Vitra (troverete i negozi più vicini a casa vostra). 


Wassily Chair ideata da Marcel Breuer nel 1925. Breuer era amico e collega alla Bauhaus di Wassily Kandinsky. Il pittore rimase molto affascinato dal prototipo della sedia per questo Breur decise di produrne un primo esemplare per l’appartamento dell’artista. La popolarità del pittore ha portato i produttori a cambiare il nome della sedia da modello B3 a Wassily Chair. Questa sedia fu rivoluzionaria per l’uso dei materiali: struttura in tubolare di acciaio cromato  con sedile, schienale e braccioli in cuoio. Il cuoio è disponibile in 8 diversi colori (rosso,giallo,beige,bianco,nero,lime,giallo,caffè). Se volete comprarla visitate il sito di Knoll

Risom Lounge Chair ideata da Jens Risom nel 1941. Originariamente costruita con cornici in legno di betulla e cinghie di paracadute, scartate a causa delle limitazioni relative al materiale in tempo di guerra. 
La struttura in legno è disponibile in noce chiaro e acero con finitura chiara o ebanizzata, mentre la tessitura in fettuccia è disponibile o in cotone al 100% (potrete scegliere tra 10 colori) o in nylon-cotone (potrete scegliere tra 6 colori). Potrete inoltre scegliere se acquistarla con o senza i braccioli. Se volete comprarla visitate il sito Knoll

Swan Chair ideata da Arne Jacobsen nel 1958. All’architetto e designer fu affidato il progetto di ogni elemento del Radisson SAS Royal Hotel di Copenhagen, compresi i mobili e questa fu la sua grande opportunità per mettere in pratica le sue teorie di progettazione integrata e di architettura pratica. Per la hall e le aree salotto dell’hotel progettò questa sedia formalmente e tecnologicamente innovativa per le sue forme curve. Un guscio in materiale sintetico stampato su una base girevole in alluminio a stella, con uno strato di schiuma fredda che copre la scocca imbottita in tessuto o in pelle. Potrete scegliere il colore della fodera nella vasta gamma a disposizione e se la volete in pelle o in tessuto. Se volete comprarla visitate il sito di Fritz Hansen

Brno Chair ideata da Ludwig Mies van der Rohe nel 1930. Sedia a sbalzo progettata per la camera da letto di casa Tugendhat a Brno, Repubblica Ceca. Il progetto di questa sedia riprende altri modelli (MR10 e MR20) creati dall’architetto in collaborazione con Lilly Reich nel 1927. Telaio in acciaio piegato a C con seduta e schienale teso rivestiti in pelle o in tessuto. Potrete scegliere la tappezzeria tra più di 100 colori di tessuto e 500 colori per la pelle, inoltre potrete scegliere se avere la struttura in acciaio inox o lucidata a specchio con finitura cromata. 

Di questa sedia esistono due versioni: una in acciaio tubolare e l’altra in barre d’acciaio piatto, la versione originale di questa seduta prevedeva il telaio in laminato di acciaio piatto, la cui pesantezza rende però la fabbricazione di questo modello molto costosa ma in compenso consente di sostenere una struttura basculante. Se volete comprarla visitate il sito Knoll

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...