19 aprile 2013

Errori in cucina

In passato vi abbiamo dato delle dritte su come scegliere la cucina nuova e su come progettare la cucina della vostra casa. Sperando che le informazioni riportate siano state utili, vogliamo aggiungere un breve elenco degli errori da non commettere nel caso in cui si volesse progettare una cucina. La cucina è il cuore della casa, ci mangiamo, chiacchieriamo con le amiche ecc, quindi deve essere funzionale e pratica. Spesso però una cattiva disposizione dei componenti della cucina può pregiudicare e danneggiare l’uso degli stessi.
  • Non ostruite l'accesso al lavandino, frigorifero e piano cottura e attenzione alla posizione degli elettrodomestici. In teoria questi tre elementi (frigo, lavandino e piano cottura) andrebbero posizionati a formare un triangolo (la somma dei tre lati non dovrebbe essere inferiore ai 10 m e maggiore di 25 m), in modo da godere della massima comodità durante la preparazione dei cibi. Diciamo in teoria perchè la forma del locale non sempre permette di disporre questi elementi nel modo corretto. La lavastoviglie va posizionata accanto al lavandino sia per una questione di scarichi, sia per avere una maggiore facilità durante il carico della stessa. Il piano cottura non andrebbe posizionato accanto alla colonna frigo, poichè oltre ad essere una soluzione poco comoda per la preparazione dei cibi, si potrebbero anche avere dei problema di surriscaldamento del frigo.
Piante tipo di cucina con evidenziato il triangolo tra piano cottura, frigo e lavandino.

  • Non scegliere isole-penisole se si ha una cucina piccola. Ci arrivano spesso richieste in cui i proprietari vorrebbero inserire un'isola in un locale molto piccolo e di solito lo sconsigliamo perchè ruberebbe un sacco di spazio e renderebbe difficile muoversi nel locale. Un'isola o una penisola hanno un loro ingombro variabile (90-100 cm di larghezza mentre la lunghezza è mutabile) ma oltre a questo bisogna considerare lo spazio di passaggio attorno ad essa (minimo 100 cm).

  • Non trascurare lo spazio di lavoro. Sopratutto in cucine piccole, dove lo spazio è poco bisogna considerare bene dove posizionare ogni elemento e sapere quanto spazio rimarrà libero per la preparazione dei pasti.
  • Non esagerate con lo spazio di archiviazione. Fatevi bene il conto di quello che volete riporre in cucina e poi controllate quello che potreste inserire in ogni modulo; vi renderete conto che non serve così tanto spazio e che molti elementi resterebbero vuoti. Senza considerare che i moduli si possono sempre aggiungere in un secondo tempo se  mai dovessero cambiare le vostre esigenze o  ci si accorge che lo spazio non è sufficiente.

  • Non dimenticare l'illuminazione. La cucina, come il bagno, è uno dei due locali in cui ci deve essere un'ottima illuminazione, perchè la preparazione dei cibi e la pulizia delle stoviglie richiedono il giusto grado di illuminazione. Vi raccomandiamo quindi grande cura e attenzione sull'illuminazione sia generale (per illuminare tutto il locale) sia puntuale (per illuminare le principali aree di lavoro).
  • Non seguite la moda. Scegliere un colore o un modello in voga al momento solo perchè è di moda è un errore, perchè le mode passano e voi di certo non potrete sostituirla così facilmente dopo pochi anni. Scegliete solo quello che vi piace, a prescindere dagli influssi esterni.

I consigli sono finiti, ci teniamo solo a ricordavi, nel caso in cui vogliate cambiare la vostra cucina o comprarne una nuova, di affidarvi ad un professionista, sia esso un architetto, un arredatore o un addetto del mobilificio; chiedete sempre una consulenza su come progettare la vostra cucina, potrete infatti contare su validi  suggerimenti sulle ultime tendenze e sulla professionalità di un esperto a vostro servizio.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...