9 gennaio 2014

Cosa guardare quando comprate casa 1a parte

Dopo anni passati in affitto avete deciso di comprare la vostra prima casetta? Piccola se avete deciso di andare a vivere da soli o un pò più grande se ci andrete in due con previsione di ampliare la famiglia? In entrambi i casi sapete cosa guardare per evitare di mettere la firma su l'atto di acquisto di una casa che credevate essere quella dei vostri sogni ma che potrebbe rivelarsi un vero incubo?
Due anni fa ci siamo trovati davanti allo stesso dilemma e, dopo aver ascoltato pareri di amici e parenti, ci siamo messi alla ricerca della nostra prima casa, avendo delle linee guida da seguire in modo da evitare di protrarla all'infinito. Le indicazioni che stiamo per darvi sono rivolte soprattutto a coloro che hanno intenzione di comprare un appartamento in un condominio, poichè se avete intenzione di comprare una villetta potrebbero esserci altri fattori di cui dover tenere conto. Per non annoiarvi abbiamo diviso in due post i suggerimenti che vogliamo darvi.


Decidete un budget. Il vostro budget dovrà comprendere, oltre alla spesa per l'acquisto della casa, le spese per l'eventuale agenzia, per eventuali lavori di adeguamento o ristrutturazione e per il notaio. Fissato questo budget, cercate su internet o presso le agenzie immobiliari delle case che rientrino nella cifra prefissata. Se la casa la comprerete accendendo un mutuo, controllate fino a che cifra potrete richiedere a copertura dell'investimento.

Tempi richiesta mutuoSe ricorrete ad un mutuo, calcolate i tempi per la richiesta e l'eventuale accettazione da parte di banche/finanziarie e le eventuali necessità del venditore (tipo il tempo necessario per traslocare e lasciare la casa oppure se e quando dovrà fare il rogito per la nuova abitazione prima di lasciarvi le chiavi di quella che state per comprare). Calcolate che, oltre alla rata del mutuo, avrete ogni mese altre spese (bollette, cibo, extra) da sostenere.

Affidati ad un'agenzia. L'agente immobiliare a cui vi affiderete controllerà che non ci siano ipoteche, l'accollo del mutuo, verificherà i dati catastali (se sono state eseguite delle opere edilizie abusive prima dell'acquisto devono essere regolarizzate negli enti preposti). Inoltre l'agenzia verificherà che il venditore abbia tutti i conti in regola (cioè che abbia pagato tutte  le spese condominiali in essere o già deliberate prima del rogito). L'agenzia è infatti una spesa, neanche tanto trascurabile, che andrete a pagare (circa 2-4% di commissione sul prezzo di vendita) quindi è indispensabile esigere un servizio che sia professionale ed impeccabile. Potete ovviamente decidere di acquistare anche da un privato: in questo caso sarete voi a dover richiedere al proprietario tutta la documentazione necessaria e fare i controlli catastali e ipotecari presso l'agenzia del territorio.



Decidete una o più zone dove vi piacerebbe vivere. Dovete scegliere una zona della città o paese in cui vi sentite a vostro agio o che conoscete bene per averci, magari, già vissuto in affitto oppure, se amate la praticità, scegliete un appartamento che si trovi in prossimità del vostro luogo di lavoro.

Verificate che la zona scelta sia ben servita. Controllate se e quali mezzi pubblici passano vicino casa, se ci sono supermercati, farmacie e scuole  per i vostri figli nei paraggi oppure se sono previste delle opere di rivalutazione a livello comunale dell'area a cui siete interessati.

Nuova o ristrutturata. Se optate per una casa nuova non dovrete spendere nulla oltre al prezzo della casa e, ovviamente, al notaio. Se invece preferite investire in una casa da ristrutturare, spenderete meno rispetto al comprarne una nuova della stessa metratura, ma utilizzerete i soldi "risparmiati" o una parte di essi per apportare le modifiche per renderla perfetta per le vostre esigenze. Comprare una casa da ristrutture può essere visto anche come una sorta di investimento a medio-lungo termine, dal momento che dei lavori di ristrutturazione contribuirebbero ad aumentarne il valore e, quindi, rivenderla ad un prezzo maggiore. Prima di comprare una casa da ristrutturare, fatevi fare un preventivo degli eventuali lavori da fare da un architetto e dalla ditta a cui vorrete affidare i lavori in modo da evitare sgradevoli sorprese ed esser sicuri di rientrare nel budget fissato. 




Metratura. Quanti bagni volete? Di quante camere avete bisogno? E il garage è necessario averlo o basta un posto auto? Decidete quali sono le vostre priorità perchè è molto probabile che non riusciate a trovare tutto quello che volete in un'unica casa. 
Fate attenzione inoltre ad un piccolo ma importante dettaglio: la metratura che vedete riportata negli annunci non corrisponde mai ai mq calpestabili, ma a quelli commerciali (comprensivi di muri interni ed esterni), quindi la vostra casa sarà sempre più piccola di quanto dichiarato dalle varie agenzie.



Privilegiate i piani intermedi. Se state pensando di comprare un appartamento, la scelta a nostro avviso migliore dovrebbe ricadere sui piani intermedi. Certo, i piani alti sono più luminosi, ma possono esserci problemi di pressione per acqua e riscaldamento che potrebbero penalizzarli, senza considerare che più si sale di piano più sale il prezzo di vendita.

Prossimamente pubblicheremo un secondo post con altri consigli su cosa guardare quando si compra una casa. Nel frattempo, se avete delle domande da porci non esitate a contattarci.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...