6 febbraio 2015

Personal House Hunter

La sezione degli esperti, se ci seguite sicuramente lo saprete, nasce per far conoscere a noi e a voi, come abbiamo avuto modo di fare in questi anni e che siamo sicuri che faremo ancora, oltre che il lavoro di grandi professioniste anche nuovi mestieri legati al mondo della casa. Oggi, nello specifico, vi vogliamo illustrare un nuovo tipo di attività, il "Personal House Hunter", affidandoci ad una nostra gradita ospite: Valentina Fracchia
Iniziamo con una confessione: pensavamo, sbagliando, forse a causa dei programmi americani visti in tv, che l'House Hunter fosse un agente immobiliare e niente di più; invece, come ci illustrerà Valentina qui di seguito, c'è davvero tanto da scoprire. 

Valentina è un architetto, ha la passione per l'antico e per la conservazione, abbinata al riuso dei mobili. Dopo un diploma in arredamento di interni e design e una laurea a Genova, nel 2010 si lancia in questa nuova sfida. Ma le menti creative non si fermano mai, infatti la nostra nuova amica inizia a ideare e realizzare oggetti su misura per la casa, realizzati in modo artigianale che vi consigliamo vivamente di guardare.

Prima di lasciare la parola a Valentina vi ricordiamo che potete contattarla liberamente per ogni consulenza e che potete seguirla sulla sua pagina Facebook.


Il "Personal House Hunter" è spesso confuso e interpretato come una figura professionale simile a quella dell'agente immobiliare. Sbagliato. È una consulenza che ho deciso di mettere a disposizione dei miei clienti alla ricerca della casa su misura. Ho unito semplicemente le competenze tecniche della mia professione (Architetto) alla ricerca immobiliare con lo scopo di non fare perdere tempo al mio cliente. Cercare casa, in particolar modo in questo periodo storico, è tutt'altro che facile. L'offerta è a dir poco ampia, i valori immobiliari sono cambiati rispetto a qualche anno fa ma non tutti i venditori sembrano essersene accorti. Riuscire a conciliare lavoro, vita privata e diversi appuntamenti magari con più agenzie è molto stressante.


Questa consulenza, oltre ad evitare spiacevoli perdite di tempo è in grado di consigliare il cliente grazie alla analisi dello stato attuale in cui versa - realmente - l'immobile. Non mi invento e non nascondo nulla al cliente, perché dovrei? Anzi, perderei di credibilità se lo facessi.
Non vendo nulla. Finalmente sembra essere chiaro questo punto fondamentale. All'inizio, nel 2010, ero stata addirittura additata come abusiva e vista come "una" che voleva rubare il lavoro agli agenti immobiliari. In alcuni casi collaboro anche con questa figura professionale. Il cliente decide, non io.
La consulenza è poi completata da una stima dei lavori di ristrutturazione eventuali e nel caso anche dallo studio dell'arredamento.

Per quanto riguarda la categoria "ricerche di cui essere fiera"... siamo in Liguria, e più precisamente a Varazze. È una città di mare molto richiesta sia da milanesi che alessandrini e astigiani per la vicinanza e la possibilità di trascorrere un piacevole weekend senza dover affrontare code interminabili, soprattutto in estate. Nonostante la crisi economica che ha coinvolto edilizia e immobiliare, Varazze ha retto bene la caduta dei valori rispetto ad altre realtà. Voglio sottolineare che mi riferisco ad immobili di un certo livello quando dico che non hanno subito il taglio del loro valore pre-crisi. 



Un anno e mezzo fa mi contattò un signore che era alla ricerca di un appartamento con determinate caratteristiche ma che dopo un suo primo tentativo di ricerca si arrese vista l'impossibilità di seguire personalmente i sopralluoghi e soprattutto la selezione dei numerosi appartamenti che gli furono proposti. Il mio compito fu così quello di visionare e scartare gli immobili che non rispondevano alle esigenze e richieste del cliente, evitandogli spiacevoli perdite di tempo (e weekend). Ne selezionai quattro, e per uno di questi fu amore a prima vista nonostante il diluvio universale che si stava abbattendo in quel momento sulla città. La vista mare tanto desiderata c'era, il terrazzo anche, gli interni grazie ad un minimo intervento abitabili da subito. 

Fortuna? Non credo. Il mio lavoro non è cercare casa sui vari portali immobiliari (lo può fare benissimo chiunque), ma andare dritta all'obiettivo. Cosa intendo? Sapere a chi rivolgermi se un cliente mi chiede una casa a Genova piuttosto che a Milano. Non posso girare agenzia per agenzia alla ricerca disperata di un immobile da proporre al mio cliente. La mia consulenza personal house hunter è nata per non far perdere tempo, di certo anch'io non ne posso perdere!


Se anche voi siete interessati a scrivere un post sul nostro blog parlando di un argomento in cui vi sentite particolarmente competenti e che volete far conoscere più diffusamente via web, non esitate a contattarci scrivendoci su arredamentofacileblog@gmail.com.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...