10 giugno 2015

Per la vostra sete di design: Mu

Che caratteristiche deve avere una lampada? Deve ovviamente illuminare l'ambiente in cui viene inserita, non deve essere nè troppo ingombrante nè troppo complicata nel cambio delle lampadine, e deve avere anche, a nostro avviso, un design originale ed accattivante. Che a stupire sia il materiale o la sua forma e il suo design, una lampada deve lasciare il segno: appena usciti dal negozio che la vende, dovete continuare a pensarci, a chiedervi se starebbe  meglio in salotto o in camera da letto. 
Una lampada che siamo sicuri riscuoterà il vostro interesse è Mu, ideata dal designer russo Constantin Bolimond. La forma di questa lampada ricorda molto quella delle vecchie bottiglie usate come contenitore per il latte caratterizzata da un originale e simpatico meccanismo di accensione: infatti, per accenderla e spegnerla, basterà ruotare il tappo in legno e il gioco è fatto. 

Una lampada che si ispira al passato



Una lampada che si ispira al passato

La linea semplice del cilindro, la sua forma familiare dal sapore retrò nostalgico che evoca qualcosa di perduto ma che, al tempo stesso, grazie alla sua innovativa tecnologia, risulta essere anche orientata decisamente verso il futuro: tutto questo è Mu, una luce portatile che diventerà la vostra compagna fedele nelle calde serate estive ormai alle porte. L'incontro fra il design retrò e l'innovazione tecnologica crea quindi un insieme ingegnoso, dal design pulito e fresco.

Una lampada che si ispira al passato

Una lampada che si ispira al passato

Il bianco traslucido della bottiglia è racchiuso all'interno di una sottile struttura metallica nera che sembra essere stata quasi disegnata con un pennarello, soluzione che permette di unire il tappo al resto della struttura.

Una lampada che si ispira al passato



Una lampada che si ispira al passato

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...