2 settembre 2015

Mix di vasi


Dopo molto tempo torniamo a parlarvi di vasi (per chi fosse interessato a rileggere i post precedenti su questo argomento, cliccate sul link che trovate a fine post) ma, come al solito, non vogliamo proporvi vasi banali e che avete già visto, ma pezzi unici, originali. Oggi vogliamo quindi proporvi 4 oggetti differenti tra loro per stile e materiale, per texture e colore, che, posti nella giusta location, non potranno far altro che aggiungere quel quid in più al locale in cui li avete collocati. Sopra un bel tavolo, con o senza i fiori, sul davanzale del soggiorno o nella libreria dell'ingresso, a voi la scelta facendo solo attenzione che non finiscano soffocati in mezzo a mille piccoli ricordini delle vacanze.

  • Flaws Collections by Marie Liebhardt. Il tempo passa e la "pelle" della città (le strade e i ponti) cambia colore e consistenza, è segnata, inevitabilmente, da dei difetti: è questo il concetto alla base della collezione di questi vasi di porcellana dalla texture irregolare. Per riprodurre il deterioramento sono state invecchiate parti metalliche in rame ed ottone, successivamente combinate con della porcellana colorata per mettere in evidenza e in risalto il rivestimento strutturato del metallo. Sottili strati di porcellana vengono poi versati in uno stampo di plastica e, durante l'essiccazione, alcuni strati rimangono nello stampo e altri invece si attaccano al vaso, dando vita al look originale dei vasi Flaws.



  • Olfattorio by Cristina Celestino per Attico. Un fiore e il suo profumo sono al centro di questo progetto che prende spunto dall' "arte profumatoria", un percorso sensoriale per trattenere e restituire amplificato il profumo della natura. Una collezione di vasi in vetro borosilicato composta da una base cilindrica con trattamento a filigrana e una bolla “olfattiva” posta sulla parte superiore. Un oggetto che va al di là della bellezza estetica del fiore e che permette di vivere un'esperienza sensoriale unica, assaporando l'impalpabile e volatile profumo dei fiori o delle essenze profumate. Il vaso è disponibile in due formati con la base decorata con diverse texture.

  • SB Vessel by Michael Armstrong per AFID Design. Più che vasi sono delle sculture realizzate artigianalmente e, per questo, uniche ottenute utilizzando, come materiale, del legno massello. La forma sfaccettata di questi oggetti la potrete far risaltare se porrete uno o più di questi vasi su una superficie liscia e lucida. Grazie ad un bicchierino in alluminio, ottone o rame potrete facilmente cambiare la funzione di questi vasi in favore di portacandele.  


  • Skin by My Your. Una famiglia di vasi dalla forma lineare, elegante e leggermente bombata, ideati dai designer di En&Is. La particolarità di questi vasi, visibile nell'immagine qui in basso, è la finitura plissettata morbida al tatto, che trae ispirazione dall'osservazione dei particolari di cui vive l’ambiente naturale che rivela dettagli e geometrie apparentemente invisibili ma non insignificanti: ogni cosa ha una sua pelle. Realizzati in Poleasy, un polietilene privo di porosità, questi vasi sono disponibili in molti colori e in due misure (small e large). Un complemento d'arredo che "vestirà" con raffinatezza la nostra casa.

Se volete vedere altri vasi da fiori dal design originale non perdetevi i precedenti post sull'argomento.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...