16 ottobre 2015

La scelta del tappeto

In casa nostra, a parte in bagno e in cucina, non ci sono tappeti, forse perchè non abbiamo ancora trovato quello giusto, quello che, quando lo guardi, non riesci più a dimenticartelo e ti sembra perfetto come dimensioni e colore. Questa sorta di colpo di fulmine non è ancora scoccato, anche se di tappeti belli ne abbiamo visti diversi e ancora ne vedremo fino a trovare quello adatto al nostro salotto. Questo complemento, se scelto in maniera tale da adattarsi perfettamente al locale cui è destinato, arricchisce e completa l'arredamento, dona carattere e rende più accogliente un ambiente, quindi va scelto con attenzione.
Prima di iniziare ad andare per negozi alla ricerca del pezzo giusto, ecco alcuni consigli su come scegliere il tappeto adatto alla vostra casa: 
  • Dimensioni. Come per la scelta di qualunque arredo e complemento, le dimensioni sono fondamentali; il tappeto non deve essere né troppo grande né troppo piccolo. Per essere sicuri di non sbagliare, misurate lo spazio che volete rifinire con il tappeto, come ad esempio la zona davanti al divano. 
  • Forma. Quella che si adatta meglio agli spazi è anche la forma più diffusa di tappeti, cioè quella rettangolare, ma se volete un elemento di rottura che esprima la vostra personalità optate per soluzioni alternative come, ad esempio, una forma circolare.



  • Colore e materiale. Evitate di mescolare in un unico locale troppi colori, fantasie e stili. Se amate accostamenti soft scegliete il colore e la fantasia del tappeto che sia in linea con quella degli arredi presenti, evitando contrasti netti, ma giocando sul tono su tono. Se invece preferite osare, scegliete una fantasia originale, i cui colori siano però ripresi da altri complementi, come ad esempio, i cuscini. Stesso discorso vale per lo stile che può essere in contrasto o in armonia con l'arredo presente nel locale a seconda dei vostri gusti. Dato che il tappeto mette in risalto un arredo, non deve "perdersi" nel pavimento, per cui non sceglietelo dello stesso colore. Per quanto riguarda il materiale, in commercio troverete diversi modelli, da quelli annodati a mano a quelli prodotti in serie, da quelli realizzati in lana a quelli in fibre sintetiche; la differenza di lavorazione e materiale chiaramente inciderà sul prezzo del prodotto.
  • Costo e funzione. Un tappeto posto lungo l'ingresso sarà sottoposto al calpestio e, di conseguenza, all'usura: scegliete in questo caso un tappeto meno pregiato ma più resistente e più economico. Per il salotto, invece, se il vostro budget ve lo permette, optate per un tappeto più raffinato e ricercato. I tappeti di alta qualità, si sa, costano, ma in commercio potete trovare anche tante marche low cost che producono oggetti molto belli, perfetti se avete in casa cani e bambini, facili da pulire e che non temono l'usura.
Le immagini che abbiamo inserite in questo post le trovate nella nostra bacheca pinterest dedicata a living insieme a moltre altre.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...