18 luglio 2017

Come organizzare un picnic

La bella stagione ci porta a voler passare più tempo all'aperto, a rilassarci, divertirci e a organizzare pranzi-cene in giardino con amici e parenti. E se volessimo organizzare in giardino un picnic per festeggiare, magari, un compleanno o un'altra ricorrenza importante per la coppia o per tutta la famiglia? Per quanti non hanno la fortuna di poter disporre di un giardino, è sempre possibile organizzare un picnic al parco o in spiaggia o in collina.

La prima cosa a cui pensare è, ovviamente, il menù che dovrebbe essere composto, preferibilmente, da piatti semplici e pratici; scegliete quindi solo finger food come tramezzini, macedonia di frutta, insalta di riso o di pasta, torte salate, crostini, cruditè ecc...
Sistemato l'argomento cibo, il passo successivo è legato all'allestimento della location, che deve essere organizzata al meglio per creare la giusta atmosfera facendo trascorrere ai vostri ospiti delle ore piacevoli e spensierate.



Il classico picnic prevede un grande telo, meglio se a quadretti, su cui andranno a sedersi tutti i partecipanti con annesso il banchetto culinario preparato per l'occasione, magari da utilizzare poi, a fine pasto, per potersi un po' riposare e fare un sonnellino.
Proviamo a rendere più bohemien quest'occasione con pochi e semplici mosse come, ad esempio, aggiungendo dei cuscini colorati, magari posizionati su dei tappeti, e un tavolo basso, magari realizzato con un vecchio pallet.
Inoltre, se organizzate l'evento di giorno, ricordatevi sempre di posizionare il tavolo all'ombra di una pianta o sotto delle tende per creare un po' di ombra che sarà di certo gradita dai vostri commensali.
Se invece scegliete di fare un picnic al tramonto, predisponete sul tavolo delle candele o, meglio ancora, per chi volesse creare un'atmosfera magica accompagnatele con delle lanterne, ghirlande e con delle piccole luci chiare.



Non trascurate la presentazione dei cibi, dato che anche l'occhio vuole la sua parte: utilizzate, a livello decorativo, dei nastrini, yuta e spago per ottenere un insieme di gran effetto
Vi raccomandiamo infine di non apparecchiare la tavola con piatti e bicchieri di plastica, ma di rispolverare dalla vostra credenza i servizi della nonna apparecchiando con cura e stile, senza ricorrere alla tovaglia, ma utilizzando bicchieri di vetro, piatti in porcellana bianca e tovaglioli di stoffa dai colori neutri; non dimenticate poi di posizionate tanti fiori freschi colorati e, presi tutti questi accorgimenti, non vi resterà altro da fare che godervi in pieno la serata.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...