arredo moderno, arredo trasformabile, consigli home, divano letto moderno prima e dopo, restyling, restyling cucina arredo moderno, consigli home, tavoli consolle allungabili arredo moderno, boiserie moderne, consigli home, decorazioni da parete

21 luglio 2016

Restyling di due cucine nordiche

L'estate è il momento giusto per eseguire dei piccoli lavoretti in casa, siano essi sia la semplice tinteggiatura delle pareti oppure dei cambiamenti più impegnativi come, ad esempio, il restyling della propria cucina.
In passato vi abbiamo mostrato diversi esempi di ristrutturazione di cucine che, da datate, si "trasformavano" in moderne e raffinate: oggi vi riportiamo due esempi di cucine nordiche. Questo stile, che analizzeremo più nel dettaglio in un post di prossima pubblicazione, ha portato luce, freschezza e modernità in locali datati e fuori moda. Lasciamo quindi posto alle immagini che sono più chiare di molte parole. 


Il primo esempio che vogliamo proporvi è quello di una cucina ad L logora, poco accogliente e senza personalità dove regnava un uniforme grigio chiaro, presente sia sugli arredi che sulle pareti, sostituita da una cucina in stile scandinavo ma non per questo totalmente bianca, anzi caratterizzata da un mix di colori nero e grigio con top bianco e belle piastrelle marocchine dipinte a mano. Una cucina accogliente e funzionale dove pranzare e ricevere gli amici.




La cucina, per volere dei proprietari, non ha cambiato disposizione, rimanendo quindi con una struttura ad L, in modo da poter ospitare nel locale anche un tavolo da pranzo. La nuova disposizione prevede però una cantinetta per i vini, pensili a tutta altezza, che sono molto pratici se si ha una cucina di piccole dimensioni, e un comodo lavello.



La seconda cucina che vogliamo proporvi oggi è ad opera di Therese Knutsen, interior design norvegese. Rispetto alla prima che vi abbiamo poc'anzi mostrato, ha subito un cambiamento radicale che ha riguardato l'aumento del numero di finestre e la demolizione del soffitto basso per rendere il locale più luminoso e spazioso. Sarà difficile riconoscere la stanza con tutti questi cambiamenti, ma di sicuro le migliorie sono notevoli e da copiare se vi piace lo stile nordico. Tra le nuove soluzioni adottate, come non apprezzare, ad esempio, quella che prevede le due ante a muro dove riporre le stoviglie, presenti nella parete dipinta di nero, che, una volta chiuse, scompaiono nella parete.



Una finestra in più e tre lucernai ricavati dopo aver eliminato il soffitto della cucina rendono questo locale sicuramente più luminoso e conviviale, adatto a ricevere gli ospiti. Anche in questo caso c'è una prevalenza ma non un'esclusività del colore bianco, infatti troviamo anche il nero che ricopre una parete della cucina.



(Photo femina e Therese Knutsen)
Continua a leggere...

14 luglio 2016

Collezione Mercurio

Le vacanze sono alle porte, per alcuni di voi forse sono già iniziate o stanno per finire, e questo periodo tanto agognato ma, purtroppo, sempre troppo breve sarà all'insegna del completo relax, sia che decidiate di trascorrere le ferie in riva al mare o al fresco di un rifugio in montagna, a bordo piscina in città o in campagna.
Qualunque sia lo scenario e la meta da voi scelta siamo sicuri che vorrete rilassarvi e sentirvi coccolati, oltre che da amici e parenti, anche da arredi dalle forme sinuose, fluide ed in continuo movimento come i complementi della collezione Mercurio ideata da Pagliaro & Saiano Design per D'arrigo External Design.
Alessandro e Gennaro sono i due giovani designer campani alla base dello studio Pagliaro & Saiano Design che, nel "lontano" 2013, hanno unito le loro esperienze, capacità e competenze ideando e creando, prendendo spunto dalla realtà quotidiana, oggetti senza limiti o restrizioni.
Una collezione dalle linee morbide e dalle forme sottili che si avvicina all’uomo regalando comodità e flessibilità mantenendo, allo stesso tempo, la linea particolare che la caratterizza, dove le giunzioni dei piani di appoggio sono diventate stoffa e non più metallo, in modo da entrare in movimento nel preciso momento in cui viene utilizzato l’oggetto, interagendo con il fruitore e facendolo diventare parte integrante dello stesso.


La collezione comprende un lettino (2000x7000x h350 mm) dotato di struttura portante in acciaio inox sagomato e asolato e maglia in membrana composita.

 




Un tavolino basso dove sia le gambe che il piano sono realizzati in acciaio inox.


Un pouf (1100xh350 mm) anch'esso con con struttura portante in acciaio inox piatto sagomato e asolato, cuscino realizzato a sandwich con doppio strato di cellule chiuse, membrane composite e stoffe acriliche, mentre il copricuscino è in PVC.


E, per finire, un lettone (diam 2200 x h350 mm) con la stessa struttura e cuscino del pouf. Tutti questi prodotti possono essere personalizzati sia nei colori che nei materiali.

Continua a leggere...

8 luglio 2016

Piante sospese

Le piante, come è stato dimostrato anche da un punto di vista scientifico, hanno un effetto positivo sulla nostra salute fisica e mentale; sono infatti particolarmente indicate nei luoghi di lavoro per ridurre lo stress ed aumentare la produttività, per questo motivo, ma non solo, sarebbe utile averne almeno una in casa.
Ma se non si ha la superficie necessaria? Allora vi consigliamo di sfruttare lo spazio in verticale appendendo le vostre piante al soffitto. Adottando questa soluzione, ridurrete gli ingombri e, al tempo stesso, vi sembrerà di avere un piccolo giardino galleggiante, appunto floating garden, che sfida la forza di gravità, un insieme decorativo e poetico che renderà incantevole la vostra casa.
Se questo suggerimento vi ha colpito favorevolmente ma non sapete come realizzarlo, ecco per voi alcune semplici idee e prodotti che potrete adottare per realizzare un angolo green all'interno della vostra abitazione.


Iniziamo con String garden di Fedor Van Der Valk, artista e giardiniere olandese che si ispira alla tecnica giapponese del Koredama (globi di terra e muschio in cui posizionare le radici di qualunque tipo di pianta). In rete sono presenti molti tutorial su come realizzare da soli questi piccoli, ma incantevoli, giardini che hanno solo bisogno di acqua, sole e poco fertilizzante.


Un'altra soluzione, di cui non siamo però riusciti a trovare la fonte, consiste nell'appendere al soffitto delle piccole bocce di vetro in cui inserire delle piantine. Niente terra per questa soluzione: le radici delle piante sono infatti immerse in acqua secondo la tecnica di coltivazione nota con il termine di idrocoltura. Potrete così veder crescere la pianta partendo proprio dalle sue radici attraverso il vetro.


Ma se volete una soluzione, più "classica", con vaso appeso vi consigliamo Epiphytes di Dossofiorito. Si tratta di una collezione di vasi in ceramica bianca a sospensione dove le radici della pianta sono libere di avvolgere il vaso in modo naturale come farebbe un'epifeta, da cui deriva il nome della collezione, che vive "aggrappata" ad un'altra pianta per ricavare da essa solo il sostegno.


E per finire una soluzione che ci piace molto: Ski planter ideata da Patrick Morris per Boskke. Stiamo parlando di un vaso di ceramica dotato di un disco di bloccaggio che tiene le piante ancorate al supporto unito ad un serbatoio interno che alimenta gradualmente le radici. Potrete coltivare in questo vaso moltissime piante, dall'orchidea al classico geranio.

(My Pinterest)

Se volete costruire da soli il vostro vaso sospeso non dovete fare altro che annodare una corda di nylon attorno alla base e alla circonferenza del vaso in modo da formare una rete a rombi che sosterrà il peso del vaso e della pianta e appenderla in una posizione facilmente raggiungibile dai raggi solari.
Continua a leggere...

5 luglio 2016

Atmosfera dal Giappone

Chiudete gli occhi e provate ad immaginare il Giappone: non le sue metropoli caotiche piene di suoni e colori, ma una versione del paese del Sol Levante meno nota e frequentata, un territorio incantato e suggestivo con ragazze in kimono che si riparano dagli sguardi e dal sole con il loro ombrellino in bambù, dove la natura è lussureggiante e la vita è meno frenetica.
Questa è l'atmosfera che si respira guardando le due carte da parati disegnate da Vito Nesta per l'azienda Texturae wallpapers e presentate durante il Salone del Mobile 2016


A seguito di un viaggio in Asia alla scoperta della bellezza di questi posti incantanti, sono nate Masami e Kazumi: questi sono i nomi dei due wallpaper che raccontano un Giappone lontano nel tempo che, forse, non c'è più.


Occhi curiosi si nascondono timidamente nelle aperture di una parete in bambù quasi si trovassero realmente a spiarci dalla stanza accanto, mentre i gesti armoniosi e spontanei di vita quotidiana vengono raccontati con delicatezza incastonandoli tra le foglie di una giungla esotica.


Antiche suggestioni di un paese nobile ed elegante vivono in queste tele senza tempo, narrando la fiaba di un Giappone meno conosciuto che, forse, è solo un ricordo di tempi lontani.

Continua a leggere...

30 giugno 2016

Aggiungi un tavolo consolle

"Se siete più di 6 andate al ristorante!" questa è la simpatica battuta che si è sentita dire un'amica in cerca di un tavolo che potesse ospitare l'intera e numerosa famiglia in occasione di pranzi e cene speciali.
Ma l'idea di portare i familiari a festeggiare il Natale e vari compleanni al di fuori del calore domestico non è per lei facilmente sostenibile dal punto di vista economico e la soluzione di un tavolo, magari allungabile, da posizionare in salotto le piace anche meno, in quanto quello spazio è destinato ad area gioco per i suoi figli. Le abbiamo quindi suggerito di focalizzarsi su un tavolo consolle, soluzione che ha il pregio di occupare, da chiuso, poco spazio e di poter ospitare, una volta aperto, anche fino a 10 persone.
Per integrare questo nuovo arredo con il resto dei mobili di casa abbiamo suggerito alla nostra amica, consiglio valido anche per quanti di voi sono alla ricerca di un tavolo consolle, di sfruttarlo, da chiuso, come scrivania per lavorare comodamente al pc, ponendolo magari sotto un quadro ed aggiungendo un pouf e una lampada.
Date le sue dimensioni contenute, questo arredo può essere posizionato nell'ingresso, magari accanto ad uno specchio per una controllatina veloce prima di uscire di casa, oppure in salotto, magari dietro il divano per accogliere libri-riviste da sfogliare in assoluto relax senza doversi alzare.



Una volta optato per questo tipo di soluzione, non resta che scegliere il tavolo consolle adatto allo stile della vostra casa e alle vostre necessità e per questo vi consigliamo di visitare Infabbrica, negozio on-line che offre tavoli consolle di qualità a prezzi di fabbrica
Abbiamo selezionato, dalla vasta gamma di prodotti presenti sul sito, i modelli che più ci hanno colpito e che vi mostriamo qui di seguito. Si tratta di tavoli realizzati in metallo verniciato o in legno/vetro con guide in alluminio e dotati di diverse allunghe facili da montare che permettono, in alcuni casi, di avere un tavolo della lunghezza di 3 m mantenendo inalterate le sue caratteristiche di stabilità e resistenza.




Sul sito troverete anche soluzioni comode e funzionali come il tavolo consolle dotato di box mobile contenitore, rappresentanto nell'immagine qui sotto, dove il box, oltre a contenere le allunghe, può essere sfruttato anche come piano d'appoggio per le pietanze durante i pranzi speciali in famiglia.


Se poi, oltre ad un tavolo, state cercando anche delle sedie da usare solo al bisogno da riporre in maniera ordinata dopo l'utilizzo, Infabbrica ha pensato anche ad un modello adatto a questo scopo, con le sei sedie colorate pieghevoli che vengono riposte direttamente nella struttura del tavolo.


Ma esistono anche soluzioni che richiedono ancora meno spazio e che, da pratico tavolo-scrivania, si trasformano facilmente in tavolo per due-quattro persone, una soluzione perfetta nel caso in cui vi troviate a vivere in un monolocale o in una casa dagli spazi decisamente ristretti.

Credits: Infabbrica e My Pinterest
Continua a leggere...

28 giugno 2016

Vestiamo le pareti

Se state cercando una soluzione moderna, lineare e personalizzabile per decorare le pareti della vostra casa questo post fa allora al caso vostro. Non parliamo di colore, quadri o wallpaper (di questi argomenti ne abbiamo già parlato su Arredamento Facile e sicuramente torneremo a parlarne), ma vogliamo suggerirvi oggi un modo nuovo per vestire la vostra casa con eleganza e ricercatezza, parlandovi delle boiserie.


Trattasi di un rivestimento murale realizzabile in diversi stili, finiture e materiali (il più comune è sicuramente il legno) che può essere intarsiato, inciso, intagliato o dipinto. Le boiserie erano popolari in Francia nel XVII e XVIII secolo dove erano intarsiate e decorate su pannelli di legno e fungevano, in molte casi, da tramezzo, separè e porte. Oggi sono tornate prepotentemente in voga concorrendo a far diventare le pareti di casa dei veri e propri elementi di design.


Elemento decorativo, ma anche funzionale: possono essere attrezzate per inserirvi, oltre che mensole e accessori, anche impianti elettrici o la tv. Possono inoltre essere collocate in qualunque locale: tanto in salotto per dare carattere al locale quanto in camera da letto per creare un effetto tridimensionale e dinamico. Ma possono anche mascherare muri irregolari o imperfezioni della parete così come possono essere utilizzate per proteggere delle zone umide, come ad esempio il bagno, o, ancora, ospitare porte e aperture che volete enfatizzare o mimetizzare (in quest'ultimo caso vanno scelte raso muro).


Un esempio preso di boiserie dall'ultimo Salone del Mobile è rappresentato da Boisè, una porta-boiseriè in vetro disegnata da Bettazzi e Percoco per Albed. Una porta a scomparsa a filo parete inserita appunto in una boiserie che diventa la protagonista della scena, dove grafiche geometriche e colorate la rendono un vero e proprio "oggetto" contemporaneo di arredo.
Il decoro grafico prende spunto dalle composizioni a frattale dei decori geometrici, meglio conosciuti come "moucharabia". Chiaroscuri si susseguono quasi a creare un tendaggio morbido e sinuoso che risplende con la luce riflessa, donando espressività agli ambienti e rendendoli molto chic.


(My Pinterest)
Continua a leggere...

23 giugno 2016

Vacanze serene con Sicuritalia

Siamo entrati ufficialmente da pochi giorni in estate, anche se il tempo delle ultime settimane è stato parecchio altalenante e alle volte sembrava di essere tornati in pieno autunno, e con  l'arrivo di questa tanto agognata stagione arrivano anche le tanto attese vacanze. 
Se, come noi, lasciate la calda dimora cittadina per spostarvi, per alcune settimane, in località più fresche come il mare o la montagna, di sicuro avrete anche pensato di dotarvi di un buon antifurto per proteggere la vostra casa e godervi le ferie in assoluto relax. Perché, diciamolo pure apertamente, lasciare la nostra casa incustodita non ci fa passare delle vacanze serene; è possibile comunque risolvere questo problema grazie alla tecnologia avanzata di Sicuritalia con “Sicuritalia Protezione24”. 



L’impianto Sicuritalia si basa sulla tecnologia wirless: questo rende il dispositivo, oltre che facile da installare (senza alcun intervento murario), sicuro ed affidabile anche nei confronti delle interferenze radio.
Inoltre l'impianto è dotato di batterie interne a grande autonomia, ma può anche funzionare in assenza di alimentazione elettrica così ci sentiremo tranquilli anche nel caso dovessero scoppiare, in nostra assenza, dei forti temporali o ci fossero improvvisi guasti alla rete elettrica.
Ma non finisce qui, infatti le videocamere di questo tecnologico antifurto sono in grado di registrare anche al buio ed essendo totalmente integrate con il sistema di sicurezza, sono in grado di inviare il filmato alla Centrale Operativa per un’analisi puntuale e approfondita della situazione.


Quindi qualunque sia la segnalazione d'allarme, sia per intrusioni che per principi di incendio o malori, voi potete dormire tranquilli perchè c'è sempre la Centrale Operativa che monitora H24 la sicurezza della vostra abitazione e sempre pronta ad attivare tempestivamente eventuali soccorsi. 
Ma se proprio non riuscite a stare lontani dalla vostra casa, allora potete tenerla sott'occhio grazie alla App del sistema di sicurezza, che vi permette di attivarlo e disattivarlo al bisogno con semplici comandi e di ricevere immagini in tempo reale della vostra abitazione nonchè notifiche su chi lo ha attivato o disattivato.


La soluzione Sicuritalia Protezione24 è un vero pacchetto chiavi in mano che prevede non solo la dotazione dell’antifurto casa e il servizio di collegamento con la Centrale Operativa, ma anche la progettazione del sistema e l’installazione professionale e la manutenzione per tutta la durata del contratto. Una bella comodità che ci farà passare le prossime ferie senza pensieri.


Continua a leggere...

17 giugno 2016

Componi il Puzzle


Il classico puzzle è, come ben sapete, un gioco da tavolo composto da pezzi da incastrare insieme per comporre un'immagine. Cosa succederebbe però se non ci fosse nessuna immagine sul coperchio della scatola da seguire come guida e fosse solo la vostra fantasia a guidarvi nella realizzazione del puzzle? Sicuramente la vostra fantasia porterebbe a creare un'opera originale e unica.
Potete dar libero sfogo al vostro estro anche nel caso di dover scegliere la pavimentazione di casa progettando il vostro pavimento grafico con Puzzle, ideato da Edward Barber e Jay Osgerby per Mutina. Puzzle è un'originale composizione fatta di disegni geometrici e varietà di colori dove i protagonisti indiscussi sono i pattern. Qualunque sia la loro disposizione, sia essa in orizzontale o in verticale, utilizzati per il pavimento o il rivestimento, seguendo forme regolari o astratte, il disegno che avrete modo di realizzare risulterà essere sempre unico, infatti, la varietà degli elementi della collezione permetterà di realizzare combinazioni sempre nuove e differenti.



Potrete abbinare questo tipo di pavimento ad un rivestimento a tinta unita o viceversa, sarà possibile creare una gradazione di colore che, a partire dal pavimento a tinta unita, sfumi in pattern grafici che si sviluppano anche in verticale, utilizzando il battiscopa, per poi mutare nel rivestimento. 
Potrete inoltre creare un pavimento di incontro tra elementi Edge posti secondo uno schema ed una disposizione ben ordinata a creare delle vere e proprie forme geometriche che gradualmente si dispongono disordinatamente a creare una disposizione casuale.


Puzzle è composto da tre tipologie di elementi combinati insieme: pavimenti e rivestimenti in cui i Pattern e gli elementi Edge sono utilizzati per comporre battiscopa, perimetri e altre interlinee a dividere o definire ambienti o spazi, messi in correlazione grazie ai fondi molteplici declinati nelle nuance coordinate.
Una collezione in gres porcellanato smaltato, realizzata nel formato 25x25 cm e con uno spessore importante di 14 mm, adatta sia ai pavimenti che ai rivestimenti di tutti gli ambienti della casa, sia per interno che per esterno.



Questa innovativa collezione ha pattern declinati in otto famiglie cromatiche; ogni  famiglia comprende sei varianti di pattern grafici e due varianti di pattern Edge speculari e i tre fondi tinta unita in 3 colori diversi.
I nomi rimandano a otto isole europee: i colori neutri richiamano i nomi delle isole del nord Faroe, Gotland, Aland, Anglesey (riportate nell'immagine qui sotto) e Skye, mentre ai colori caldi e accesi corrispondono quelli delle isole mediterranee Creta, Milos e Murano.


Sul sito dell'azienda trovate sul simpatica App con cui giocare fino a quando non avrete progettato il vostro Puzzle.
Continua a leggere...