arredo moderno, ispirazioni oggetti design, shop online arredo moderno, quadri personalizzati, shop online appendiabiti design, complementi arredo moderno, design

20 luglio 2017

Ricordati di revisionare la caldaia

La scelta della giusta caldaia, come abbiamo già visto in un precedente post, vi consente di risparmiare in termini di consumo e denaro, soprattutto se optate per una caldaia a condensazione.
Ma, se quella che avete in casa non funziona perfettamente, allora addio risparmio: la caldaia infatti non va trascurarla, è fondamentale prendersene cura, sottoponendola alla manutenzione periodica, proprio come fate per la vostra macchina.



È consigliato revisionare la caldaia ogni anno a fine della primavera- inizio estate, periodo in cui, essendo a riposo, vi permette di effettuare eventuali riparazioni-sostituzioni prima dell'inverno quando andrà riaccesa.
Se non conoscete gli intervalli di tempo oltre i quali sottoporre a revisione la vostra caldaia, potete fare riferimento ai libretti per la sua manutenzione (es. l'analisi dei fumi che va fatta ogni due anni) in modo da mantenerla sempre efficiente.


Non revisionare l'impianto periodicamente può comportare rischi tutt'altro che trascurabili. La manutenzione non solo è un tema di legge, ma anche di convenienza: fare manutenzione periodica ogni anno migliora il funzionamento della caldaia e la sua durata negli anni ed evita spese impreviste dovute ad eventuali guasti.
Continua a leggere...

18 luglio 2017

Come organizzare un picnic

La bella stagione ci porta a voler passare più tempo all'aperto, a rilassarci, divertirci e a organizzare pranzi-cene in giardino con amici e parenti. E se volessimo organizzare in giardino un picnic per festeggiare, magari, un compleanno o un'altra ricorrenza importante per la coppia o per tutta la famiglia? Per quanti non hanno la fortuna di poter disporre di un giardino, è sempre possibile organizzare un picnic al parco o in spiaggia o in collina.

La prima cosa a cui pensare è, ovviamente, il menù che dovrebbe essere composto, preferibilmente, da piatti semplici e pratici; scegliete quindi solo finger food come tramezzini, macedonia di frutta, insalta di riso o di pasta, torte salate, crostini, cruditè ecc...
Sistemato l'argomento cibo, il passo successivo è legato all'allestimento della location, che deve essere organizzata al meglio per creare la giusta atmosfera facendo trascorrere ai vostri ospiti delle ore piacevoli e spensierate.



Il classico picnic prevede un grande telo, meglio se a quadretti, su cui andranno a sedersi tutti i partecipanti con annesso il banchetto culinario preparato per l'occasione, magari da utilizzare poi, a fine pasto, per potersi un po' riposare e fare un sonnellino.
Proviamo a rendere più bohemien quest'occasione con pochi e semplici mosse come, ad esempio, aggiungendo dei cuscini colorati, magari posizionati su dei tappeti, e un tavolo basso, magari realizzato con un vecchio pallet.
Inoltre, se organizzate l'evento di giorno, ricordatevi sempre di posizionare il tavolo all'ombra di una pianta o sotto delle tende per creare un po' di ombra che sarà di certo gradita dai vostri commensali.
Se invece scegliete di fare un picnic al tramonto, predisponete sul tavolo delle candele o, meglio ancora, per chi volesse creare un'atmosfera magica accompagnatele con delle lanterne, ghirlande e con delle piccole luci chiare.



Non trascurate la presentazione dei cibi, dato che anche l'occhio vuole la sua parte: utilizzate, a livello decorativo, dei nastrini, yuta e spago per ottenere un insieme di gran effetto
Vi raccomandiamo infine di non apparecchiare la tavola con piatti e bicchieri di plastica, ma di rispolverare dalla vostra credenza i servizi della nonna apparecchiando con cura e stile, senza ricorrere alla tovaglia, ma utilizzando bicchieri di vetro, piatti in porcellana bianca e tovaglioli di stoffa dai colori neutri; non dimenticate poi di posizionate tanti fiori freschi colorati e, presi tutti questi accorgimenti, non vi resterà altro da fare che godervi in pieno la serata.


Continua a leggere...

14 luglio 2017

Come ottenere il Bonus Mobili

Se avete comprato casa e avete intenzione di ristrutturarla, sappiate che avete diritto a delle detrazioni fiscali come il Bonus Mobili, una detrazione IRPEF del 50% (su un importo massimo di 10000 € per unità immobiliare) di cui potete usufruire se acquistate mobili e grandi elettrodomestici (comprese caldaia e climatizzatore) di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.


Per aver diritto alla detrazione, dovrete aver acquistato dei mobili dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017, ma ricordate che, per usufruire di questo bonus, la data di inizio dei lavori di ristrutturazioni dovrà essere antecedente quella di acquisto dei beni (mentre non è fondamentale che le spese di ristrutturazione siano sostenute prima di quelle per l’arredo dell’immobile) e tali lavori dovranno essere iniziati a partire dal gennaio 2016. 

I mobili nuovi che potrete detrarre sono ad esempio: letti, materassi, comodini, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, credenze, tavoli, sedie, divani, poltrone, apparecchi di illuminazione. 


Rientrano tra i grandi elettrodomestici di classe energetica A+ gli apparecchi per il condizionamento, frigoriferi, congelatori,  lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi di cottura - forni a microonde - piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, stufe elettriche, radiatori elettrici, ventilatori elettrici.

Non sono incluse nelle detrazioni porte e pavimentazioni, tende e tendaggi e altri complementi d'arredo. 


Anche la sostituzione della caldaia vi consente di usufruire di questo bonus fiscale, dato che rientra negli interventi di "manutenzione straordinaria" a patto che vi sia un risparmio energetico rispetto alla situazione preesistente.
Noi vi consigliamo di scegliere una caldaia a condensazione Ariston, azienda che propone modelli di ultima generazione capaci di farvi risparmiare a livello sia economico che energetico.


Per poter richiedere il Bonus Mobili il pagamento dei beni può essere effettuato o con carta di credito o di debito o mediante bonifico (specificando la causale del versamento, ad esempio "Bonifico relativo alle spese che danno diritto al bonus mobili e grandi elettrodomestici"). Per avere la detrazione dovete presentare i seguenti documenti:
  • ricevuta del bonifico/ricevuta di avvenuta transazione (per i pagamenti con carta di credito o di debito);
  • documentazione di addebito sul conto corrente;
  • fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti.
Ora non vi resta altro che presentare una copia di questi documenti al momento della presentazione della Dichiarazione dei Redditi (modello 730 o modello Redditi persone fisiche) per otterrere un rimborso per le spese sostenute ripartito tra gli aventi diritto in dieci rate annuali di pari importo.

Vi consigliamo di controllare il sito dell'Agenzia delle Entrate per essere sempre informati di eventuali aggiornamenti o propoghe in merito.
Continua a leggere...

12 luglio 2017

Alberi da parete

Una delle ultime tendenze in termini di design è quella di portare tra le mura di casa la natura con i suoi colori, le sue forme, la sua vitalità. Ma se non siete convinti di un wallpaper tropicale o dei tessuti floreali per cuscini e lenzuola, allora perché non fare entrare in casa proprio delle piante?
Non parliamo però di vere e proprie piante (in questo caso, se volete coltivarle tra le mura di casa, vi consigliamo di leggere un altro nostro post dedicato alle piante indoor), ma degli appendini in metallo che si ispirano alla natura che, oltre ad essere funzionali, sono anche estremamente decorativi.


I primi appendiabiti che vi mostriamo sono stati ideati da Louise Hederströme e prodotti da Maze. Si tratta di quattro moderni modelli di ganci da parete, realizzati in filo metallico verniciato a polvere, funzionali per accogliere molte giacche e borse che, da vuoti, possono diventare dei pezzi d'arte minimalista.


Le dimensioni di questi appendini vi consentiranno di posizionarli in qualunque punto della casa, dall'ingresso al bagno.
Stiamo parlando di complementi d'arredo decorativi da soli ma, al tempo stesso, perfetti se deciderete di creare una composizione accostando diversi modelli sulla stessa parete.
Tree Hanger, Branch Hanger, Crown Hanger e Twig Hanger sono i nomi dei quattro modelli disponibili, dall'albero intero al piccolo ramo nei colori bianco e nero.




I secondi appendiabiti di cui vogliamo parlarvi, che abbiamo avuto il piacere e la fortuna di vedere ad Expocasa 2017, sono di Ferrovivo. Famosa azienda italiana che produce una vasta gamma di prodotti tra cui gli Alberi appendiabiti da parete, realizzati in metallo rivestito a polvere. Prodotti creativi e unici che si ispirano alla natura, ai luoghi dove essa è rigogliosa e da cui prendono il nome. 


Una trentina di modelli di appendiabiti tutti diversi e disponibili in diversi colori, da scegliere a seconda dello spazio a propria disposizione. Appendiabiti dal design originale capaci di caratterizzare ogni spazio.

Continua a leggere...

7 luglio 2017

Personalizza i quadri con Decolution

Ti senti un artista? Vorresti un quadro unico, personalizzato per le pareti della tua casa? Decolution, negozio online di cui vi avevano già parlato mostrandovi i loro wallpaper DIY, non si è di certo fermato alle carte da parati, infatti ora sul sito avete la possibilità di avere dei quadri su misura per la vostra casa grazie al configuratore GraphicMaker.


Come sempre siamo andati sul sito di Decolution e abbiamo testato il funzionamento del configuratore e possiamo confermare che è molto facile e intuitivo da utilizzare oltre che molto divertente.
Non dovete fare altro che scegliere il formato del quadro tra i 5 formati disponibili: 30x40, 50x70, 60x60, 70x100 e 60x120 cm. Poi potrete scegliere la grafica tra le 21 a vostra disposizione. Fatto questo potete decidere di acquistare il quadro così com'è o decidere di renderlo vostro, di lasciare il vostro segno d'artista, personalizzandolo.


Potrete modificare il colore dello sfondo, modificare gli elementi decorativi, ruotandoli, aggiungendone di nuovi o sottraendoli oppure potrete aumentarne o ridurne la dimensione.
Quando avrete deciso come dovrà essere il vostro quadro, non dovete fare altro che salvarlo e acquistarlo: vi arriverà a casa pronto per essere appeso. La stampa è su canvas naturale italiano, montato su telaio in puro legno d’abete dello spessore di 1,5 cm  x 4 cm di larghezza.

Continua a leggere...

6 luglio 2017

Tour Maubourg

Oggi vorremmo tanto svegliarci all'interno dello splendido appartamento parigino che vi mostriamo in questo nuovo post. Vorremmo infatti tanto fare colazione nella cucina luminosa e accogliente oppure rilassarci sulle morbide poltrone del salotto prima di uscire di casa per visitare l'incantevole Parigi. 
Dato che tutto ciò non è possibile, ci limitiamo a sognare e ad accompagnarvi nel nostro sogno mostrandovi le immagini di questo appartamento di 150 mq che si trova nel VIIe arrondissement, nel quartiere Les Invalides, ristrutturato dall'architetto francese Camille Hermand




Un parquet chiaro posato a spina ungherese (presente in quasi tutti gli ambienti dell'appartamento), le modanature originali, i colori scelti per gli arredi e i complementi creano un insieme bohemien.





La grande cucina bianca e nera, fatta su misura, è organizzata attorno al tavolo da pranzo che si affaccia su un corso pieno di verde. Un locale luminoso e fresco grazie alla scelta dei colori e dei materiali utilizzati per arredarla.



Le camere da letto sono decorate con delle carte da parati di Pierre Frey: uno splendido giardino in bianco e nero per la camera matrimoniale mentre per le camerette sono state scelti dei wallpaper colorati e allegri.




Continua a leggere...

3 luglio 2017

Chrèon: progetto colore

I colori sono in grado di influire sulla nostra vita quotidiana, agendo sia sul corpo oltre che sulla mente e, per questo motivo, non vanno scelti con leggerezza. Quindi, scegliere una tonalità piuttosto che un'altra può contribuire a migliorare il nostro umore, a farci sentire più a nostro agio, ad aiutarci a svolgere le attività giornaliere e migliorare  la qualità della nostra vita.
I colori tra cui poter scegliere sono davvero tanti: esistono infatti un'infinità di sfumature che possono creare ambienti confortevoli e accoglienti, l'importante è saperle scegliere, sopratutto abbinandole ad arredi e complementi.


Per aiutarci e guidarci nella scelta dei colori più indicati per i vari ambienti che caratterizzano la nostra abitazione, Chrèon, brand di Lechler, azienda italiana che si occupa di vernici da oltre 150 anni, ha creato Color Trainer, un innovativo programma di consulenza colore realizzato in collaborazione con la designer del colore Francesca Valan.
Color Trainer è composto da diversi moduli spiegati in apposite guide (che potete richiedere gratuitamente qui), dedicate ad interni, esterni, young casa, young scuole e nuove decorazioni, dove sono indicati i cerchi cromatici da consultare in modo da scegliere gli abbinamenti più corretti per la nostra casa.
Prima di analizzare con voi tre di queste guide ci teniamo ad informarvi che, sul sito di Color Trainer, avete la possibilità di caricare le foto della vostra casa in modo da conoscere real time quali sono i colori più indicati per decorarla e i vari abbinamenti da utilizzare; se preferite il contatto diretto, potete sempre recarvi presso uno dei punti vendita per una consulenza personalizzata gratuita.


Esistono colori indicati per ogni ambiente della nostra casa; la guida Color Trainer Interni ci aiuta nella scelta dandoci preziosi consigli come, ad esempio, quello di evitare in cucina colori troppo forti perchè potrebbero alterare l'aspetto dei cibi, oppure suggerendoci di scegliere colori vividi e luminosi solo per decorare piccole porzioni di spazio.
In soggiorno dobbiamo accordare i colori con gli arredi e i complementi ricordandoci che arredamenti molto colorati richiedono pareti neutre e viceversa (se poi sia le pareti che i mobili sono neutri possiamo puntare su complementi colorati).
Optiamo per colori rilassanti in camera da letto e tinte vivaci nell'ingresso, magari scegliendo di colorarlo a "tutta stanza". Ricordiamoci, prima di scegliere un colore, che la luce gioca un ruolo determinante, dato che ne modifica la percezione a seconda che la fonte luminosa sia naturale o artificiale. Vi consigliamo di scegliere colori scuri per avvicinare visivamente due pareti o di optare per quelli chiari se volete aumentare luminosità e dimensioni.
La guida Color Trainer young casa di Chrèon da delle preziose indicazioni sui colori da scegliere per la cameretta dei vostri piccoli, anche nel caso si voglia delimitarne alcune parti (esempio zona nanna e zona gioco).
Come sappiamo i bambini, a seconda della loro età, hanno una diversa percezione del colore: percepiscono forti contrasti nei primi mesi e arrivano ad apprezzare le sfumature verso i tre anni.
La cameretta deve adattarsi alle loro esigenze "visive"; dobbiamo quindi scegliere tinte ad hoc per ciascuna fase della crescita, tenendo sempre in considerazione i gusti del piccolo.
Ricordiamoci di stabilire uno schema cromatico, prima di scegliere il colore. Questo schema sarà semplice da rispettare se la cameretta è molto ricca di arredi o poco luminosa: basterà in questo caso, infatti, utilizzare un unico colore per le pareti e il soffitto. Al contrario, per stanze luminose, meglio optare per colori a media chiarezza e saturazione.
È importante dimensionare gli spazi all'altezza dell’orizzonte visivo dei piccoli, con la linea d’orizzonte posta alla loro altezza per infondere sicurezza; quindi, nel caso dei bambini più piccoli, impostate tale linea all'altezza del lettino, mentre, nel caso di ragazzi/e e adolescenti, portatela all'altezza della porta.


Se state cercando una soluzione creativa, personale e originale per la vostra casa, la guida Color Trainer Nuove Decorazioni è quella che vi serve. Troverete consigli pratici per  realizzare tre semplici decorazioni: Horizon, Stripes e Drawings.
Horizon: una o due linee regolari o irregolari che servono per ridimensionare lo spazio. Scegliete questa decorazione per mettere in evidenza un oggetto o per dare risalto ad una parete o ancora per sintonizzare lo spazio con le persone (come l'orizzonte visivo per i più piccoli). Sceglierete un colore più scuro  per la parte inferiore e uno più chiaro per la parte alta, se utilizzato per la zona giorno, e viceversa per la zona notte.
Con Stripes (orizzontali o verticali) le pareti, sia in caso di spazi classici che contemporanei, diventano i fondali della scena. Potete utilizzare colori tono su tono e inserire le stripes per  l’intero locale o preferire uno schema policromatico posizionato su porzioni più ridotte o su una singola parete.
Se invece volete una decorazione geometrica su una parete optate per Drawing (disegni singoli o geometrie a parete). Per la decorazione potete creare delle figure regolari o tracciare delle diagonali a formare dei poligoni; potete unire dei punti di riferimento dati da elementi presenti nel locale (altezza di porte, finestre, arredi) o tracciare giochi di luci ed ombre solitamente creati dal mix luce naturale-artificiale.


Per creare un ambiente rilassante e confortevole, dobbiamo optare per pitture di alta qualità in grado di agire sui nostri sensi e di farci sentire avvolti da una sensazione di aria aperta, di fresco e di pulito, come quella offerta da Comfort Line, una linea di prodotti piacevoli agli occhi e al tatto che potrete usare anche in inverno.
Un prodotto per cui non sarà necessario arieggiare il locale dopo averlo utilizzato, dato che i cattivi odori, tipici della pittura, sono annullati dalla composizione chimica di questa vernice che si è meritata un A+, la valutazione più elevata nella normativa francese "Indoor Air Quality". Comfort Line aggiunge infatti una sensazione di piacere, un ‘tono edonico’ migliorativo che evoca sensazioni di fresco, pulito e naturale. 


Comfort Line migliora oltre che l'aspetto anche la qualità della nostra casa, dato che è in grado di aumentare il benessere dei nostri spazi.
Continua a leggere...

29 giugno 2017

I buoni dell'IVA di Kaercher

La nostra piccola di casa, ormai da un bel pezzo, mangia le sue pappine da sola seduta nel seggiolone lasciando a terra, quando ha finito di mangiare, briciole e pezzi di cibo che non hanno centrato la bocca: insomma un vero macello.
Stiamo iniziando quindi a pensare di comprarci un aspiratore multiuso in modo da pulire il pavimento in modo semplice e veloce dopo ogni pasto. Cercando online abbiamo trovato gli aspiratori di
Kaercher in grado di aspirare sia liquidi che solidi. Un prodotto dotato di un sistema di filtraggio innovativo che permette di mantenere sempre pulito il filtro permettendoci, in questo modo, di non doverci sporcare le mani per pulirlo.


Sul sito di questa azienda potete trovare molti prodotti, tra cui una vasta gamma di idro-pulitrici full control, perfette per eliminare lo sporco da superfici delicate come gli arredi da giardino. La tecnologia full control di cui sono dotate vi permetterà di avere tutto sotto controllo, questo grazie al display presente sulla pistola che vi indica la pressione che state utilizzando. E se pensate che l'idro-pulitrice possa essere complicata da usare perché dovrete cambiare la lancia, avrete modo di ricredervi dato che la nuova K7 FULL CONTROL PLUS ha tutti gli ugelli più usati già montati.




Se, come noi, siete interessati al'acquisto di un'idropulitrice full control e/o di un aspiratore multiuso, sappiate che Kaercher pensa a voi, rimborsandovi l'IVA del prodotto acquistato tramite un buono da utilizzare all'interno dello stesso negozio in cui è stato fatto l'acquisto.
Per ricevere i buoni non dovete fare altro che andare sul sito di Kaercher, registrarvi inserendo i dati del vostro prodotto e aspettare che vi vengano inviati i buoni, spendibili fino al
31 gennaio 2018. Ricordatevi che l’operazione Il buono dell’IVA Kaercher è valida dal 15 maggio 2017 al 15 luglio 2017.
Buzzoole
Continua a leggere...