Navigation Menu

featured Slider

Arredamento ed Interior Design

Collaborazioni

Seguici su Facebook

Soluzioni per una casa eco friendly

Una casa ecologica ed ecosostenibile migliora la vostra vita e la vostra salute, diminuisce notevolmente l'impatto sull'ambiente e vi permette di consumare meno energia.
La soluzione migliore sarebbe quella di intervenire direttamente sulla struttura seguendo i principi della bioedilizia, cioè scegliendo materiali naturali e fonti rinnovabili; quando ciò non è possibile bisogna adottare delle semplici soluzioni per rendere la vostra abitazione più salutare, quali scegliere arredi green, elettrodomestici intelligenti, impianti di riscaldamento efficienti come una caldaia a condensazione di classe A o, magari, posizionando tra le mura di casa piante in grado di ridurre l’inquinamento elettromagnetico.

Soluzioni ecosostenibili per la casa: elettrodomestici di classe A+

Scegliere elettrodomestici di classe A+, dicevamo, può aiutare. Ad esempio, le caldaie a condensazione di ultima generazione sono prodotti efficienti che, utilizzando tecnologie innovative, sono in grado di consumare meno facendoci risparmiare sulla bolletta.

Anche nella scelta di frigoriferi, forni, lavatrici e televisori, è bene orientarsi verso elettrodomestici a basso consumo, prodotti innovativi dal design elegante che hanno un costo iniziale maggiore che ammortizzerete, in breve, attraverso un minor impatto sulla bolletta.

Ricordate che gli elettrodomestici non vanno lasciati in stand by perché consumano inutilmente energia. Vi ricordiamo, inoltre, che se sostituirete un grande elettrodomestico, potrete usufruire di interessanti detrazioni fiscali per tutto il 2018, variabili tra il 50% e il 65% a seconda dell’intervento eseguito.

Inoltre non dimenticate di prediligere lampadine a Led dato che il consumo di energia per l’illuminazione rappresenta il 20% del consumo di elettricità mondiale; per un’abitazione sostenibile optate per un prodotto che costa un po’ di più ma che ha una durata superiore (in media 5-6 anni) rispetto a quella di una lampadina alogena consumando fino all’85% di energia elettrica in meno.

Soluzioni ecosostenibili per la casa: mobili realizzati con materiali naturali

Per arredare la vostra casa in stile eco-friendly, la prima cosa che potete fare è optare per mobili realizzati con materiali naturali, ad esempio il legno, trattato solo con sostanze naturali e il cui legname provenga da foreste gestite responsabilmente. Oppure potete scegliere arredi prodotti con materiali riciclati facendo sempre attenzione che siano certificati in modo da garantire il livello minimo di sostanze inquinanti.

Anche la scelta del materasso, del cuscino e dei tessuti non va trascurata perché influiscono sul vostro modo di dormire e, di conseguenza, sul vostro riposo. Optate, anche in questo caso, per materiali e fibre naturali come, ad esempio, i cuscini in pula di farro, salutari per ossa e muscoli, oppure i tessuti in canapa (dotati di proprietà di assorbimento dell'umidità senza eguali e qualità di termoregolazione in grado di trasmettere calore in inverno e donare freschezza in estate) o, ancora, il lino (altamente traspirante, anallergico, antistatico e resistente ai raggi UVA).

Soluzioni ecosostenibili per la casa: pitture green ed ecologiche a base d'acqua

Altro fattore che non va trascurato è la pittura delle pareti: spesso le vernici scelte per tinteggiare possono rilasciare nell'ambiente sostanze inquinanti e dannose per la salute delle persone. Per risolvere questo problema è possibile tinteggiare le pareti con una pittura green, cioè ecologica a base d’acqua, inodore e totalmente priva di componenti nocivi e irritanti.

La continua ricerca di materiali naturali di alta qualità unita a lavorazioni artigianali perfezionate con tecniche contemporanee consente di ottenere un prodotto finale che ha la proprietà di assorbire e ridurre sensibilmente l’eventuale concentrazione di formaldeide presente in un determinato ambiente, oltre ad ottenere finiture inaspettate dalle texture sofisticate.
Se volete inserire in casa della carta da parati, allora sceglietela ecologica, magari realizzata con materiali naturali o fibre ricavate da materiali riciclati, caratterizzata da inchiostri e tinte per le decorazioni a base d'acqua, libera da sostanze chimiche dannose e completamente biodegradabile, traspirante e non infiammabile. Sempre in tema di carte da parati, cercate di utilizzare colle naturali a base d’acqua, assolutamente innocue per la salute, adatte per essere usate, sopratutto, nelle camere dei nostri bambini.
A tal proposito, i ricercatori dell'Imperial College London hanno creato una carta da parati capace di raccogliere energia grazie a circuiti stampati a getto d'inchiostro e cianobatteri.

Soluzioni ecosostenibili per la casa: le piante

Le piante in casa, con le loro foglie, assorbono e isolano in modo permanente le sostanze organiche volatili nocive per la salute; oltre ad ossigenare le stanze, le piante contrastano l’umidità, eliminano i cattivi odori e rendono gli ambienti più accoglienti e scenografici.

Per decorare ed arredare con un tocco esotico la vostra casa, abbinate diversi esemplari, scegliendoli in modo che dimensioni e
colori si sposino con le nuance del locale che le ospiterà. Il Ficus e l’aloe rimuovono dall'ambiente grandi quantità di formaldeide, l'anturio purifica l'aria di casa dall'ammoniaca, la sansevieria assorbe alcool, acetone, benzene, le orchidee assorbono lo xylene mentre il Pothos rimuove il monossido di carbonio.

Soluzioni ecosostenibili per la casa: tendaggi pesanti ed oscuranti

Per mantenere la giusta regolazione della temperatura all'interno dei vari ambienti di un'abitazione, sono fondamentali le tende. D'estate, tendaggi più pesanti e oscuranti manterranno i locali più freschi soprattutto nelle ore più calde della giornata, riducendo quindi l’uso smodato del condizionatore. Superate le ore calde, è bene aprire le tende per godere al massimo della luce naturale e ridurre l’uso di luce artificiale.

L’ultima soluzione che vogliamo consigliarvi è anche la più semplice da adottare: scegliete detersivi ecologici poichè il loro utilizzo migliorerà notevolmente la vostra vita nel completo rispetto dell’ambiente.

Voi che accorgimenti attuate ogni giorno per avere una casa più sostenibile?

La nicchia in bagno: per una doccia in totale relax

La nicchia è uno spazio incavato nella parete capace di arricchire e creare movimento sulla superficie liscia e può essere destinato a diverse funzioni.
La nicchia trova la sua naturale collocazione in bagno, dato che viene spesso e volentieri utilizzata per posizionarvi il box doccia creando un angolo privato dove potersi godere un momento di relax quotidiano.
Questa soluzione funzionale e compatta permette inoltre di massimizzare gli spazi a  propria disposizione, sia nel caso in cui si abbia a disposizione un bagno dalle dimensioni ridotte sia in caso di spazi più generosi.

Bagno con doccia ricavata in una nicchia con anta trasparente a battente

Dato che la nicchia è composta da tre lati in muratura, la scelta della porta, che andrà a delimitare lo spazio del box doccia, diventa fondamentale.
Per chiudere la nicchia sono disponibili in commercio diverse soluzioni tra cui poter scegliere in base ai propri gusti e allo spazio a propria disposizione.
In caso di bagno dagli spazi ridotti, è meglio optare per delle porte scorrevoli, mentre, in caso contrario, potrete decidere se optare per i battenti o, meglio ancora, per il walk-in, soluzione essenziale ed elegante caratterizzata da un elemento fisso in cristallo e dall’assenza di porte, perfetta per un bagno moderno.

Bagno con doccia in nicchia chiusa con porta walk-in trasparente con telaio nero
Le porte di una doccia ricavata in una nicchia, come nel caso di una doccia normale, possono essere totalmente trasparenti, satinate, fumè o decorate con particolari disegni. Chiaramente il vetro trasparente consentirà un maggior passaggio di luce trasmettendo quindi l’impressione  visiva che il locale abbia dimensioni maggiori.
Per cercare la nicchia doccia più adatta alle vostre esigenze noi vi consigliamo di visitare KV Store, e-commerce che mette a vostra disposizione prodotti di qualità per arredare la stanza da bagno scegliendo tra vari stili di design.


Bagno di design con doccia in nicchia ed anta a battente satinata

Bagno con doccia nella nicchia con anta scorrevole trasparente

Restando sempre in tema di box doccia da ricavare in una nicchia e sulla sua personalizzazione, grande importanza riveste anche la scelta del telaio da utilizzare: potrete decidere se volete un telaio che doni carattere all'ambiente, magari nero per un bagno dal design industriale, oppure preferire un insieme più minimale, quasi impercettibile, che non si faccia notare optando per una struttura molto sottile ma estremamente resistente.

Bagno con doccia in nicchia con rivestimento simil legno e anta a battente

Photo: Pinterest

Per completare la vostra nicchia non dovete fare altro che scegliere un rivestimento con le tinte e i materiali che preferite, per creare un ambiente dinamico e vivace oppure rilassante, e completare il tutto con degli accessori di design che diano un tocco raffinato.

La parete attrezzata per arredare il living

La protagonista assoluta dello spazio living moderno è sicuramente la parete attrezzata, un arredo multifunzionale, versatile e personalizzabile in grado di rispondere alle diverse esigenze quotidiane della famiglia come guardare la tv, ascoltare la musica, tenere in ordine i libri preferiti o esporre foto e ricordi di viaggi.
Le pareti attrezzate moderne, infatti, sono di solito pensate e progettate per ospitare la tv ed altri sistemi multimediali, permettendo di mantenere tutto in ordine con grande attenzione allo stile, al gusto estetico e al design.

Parete attrezzata per Soggiorno modello Istra

Le pareti attrezzate sono arredi che devono essere studiati per valorizzare e sfruttare in maniera intelligente lo spazio in cui andranno inserite; possono essere decorative, oltre che funzionali e potrete organizzarle grazie a sistemi modulari alternando mensole, vani a giorno, mobili contenitori (sospesi o a terra), librerie, scrivanie (integrate o a scomparsa) e boiserie.
Potrete inoltre scegliere colori, finiture e materiali in base ai vostri gusti e in modo che si armonizzino con il resto dell'arredamento presente. 

Parete attrezzata modulare per Soggiorno modello Bolu
Parete attrezzata modulare per Soggiorno modello Urom

Se amate lo stile minimal, allora puntate su elementi dal design essenziale, su colori chiari e scegliete, in prevalenza, vani a giorno e mensole su cui esibire oggetti di design.
Se, invece, volete dare una nota di carattere all'ambiente, optate per composizioni dal forte impatto visivo, dominate da materiali moderni e caratterizzate da un design originale.

Parete attrezzata modulare per Soggiorno modello Quadrid

Le pareti attrezzate sono soluzioni dal design creativo ed elegante utilizzate per arredare lo spazio living in stile contemporaneo, arredi che delimitano e caratterizzano lo spazio, idonei sia a locali da dimensioni generose sia ad ambienti più ridotti, che possono facilmente evolvere e cambiare in base alle abitudini e ai gusti di chi giornalmente vive questi spazi.

Parete attrezzata modulare per Soggiorno modello Lume
Parete attrezzata modulare per Soggiorno modello Reina

Arredi pratici e funzionali che possono essere dotati di sistemi di illuminazione integrati (meglio se con luci led), prese e schienali per nascondere i cavi dei vari dispositivi elettronici presenti, garantendovi un prodotto che vi consenta di rilassarvi con la famiglia ed amici.

Take Off l'appendiabiti intelligente

Finalmente è arrivato il caldo estivo, dopo troppi mesi di freddo, pioggia e pazzi sbalzi di temperatura che, nell'arco di una sola giornata, passavano da valori novembrini a più miti valori primaverili.
Per evitare di tornare a casa con un raffreddore a giugno, è bene vestirsi a cipolla per affrontare qualsiasi condizione metereologica seguendo anche le indicazioni che i tanti siti specializzati in materia sono in grado di fornirci con precisione e puntualità.
Ma se, invece di consultare internet, avessimo in casa un meteorologo personale che, in base alle previsioni meteo, sia in grado di darci pratici ed utili consigli su come vestirci, non sarebbe il massimo?

A soddisfare questa nostra richiesta ci pensa Take Off, un appendiabiti intelligente capace di fornire informazioni sull'ora, sulla temperatura esterna locale (in gradi Celsius e Fahrenheit) e, di conseguenza, se dovete uscire portandovi o meno dietro l'ombrello senza dover consultare le previsioni meteo sul cellulare.

Take off appendiabiti intelligente dotato di connessione wifi

Appendiabiti Take Off fornisce informazioni sulle previsioni meteo

Take Off è stato progettato con un display caratterizzato dal meccanismo Split Flap composto da 5 fotogrammi che danno consigli su scarpe, cappello, vestiti e accessori (come guanti, occhiali da sole e ombrello) da indossare per affrontare al meglio la giornata.
Le rappresentazioni delle previsioni sono molto accurate, tanto da dirvi se sta per piovere o se lo farà mostrandovi un ombrello aperto o chiuso. Il dispositivo funziona elettronicamente e si connette alla rete wi-fi domestica per essere aggiornato. Take Off è in grado inoltre di collegarsi al vostro smartphone raccogliendo una serie di informazioni utili (ad esempio a che ora pensate di uscire di casa) in modo da consigliarvi l'abbigliamento più consono per affrontare la giornata senza spiacevoli sorprese legate al meteo.

Take off, l'appendiabiti che ti da informazioni sul meteo

Un dispositivo divertente dotato di una struttura in legno da cui partono cinque ganci su cui appendere i vestiti che, volendo, possono essere staccati dal corpo in modo da utilizzare Take Off non solo come appendiabiti attaccato alla parete ma anche come accessorio di design da collocare, ad esempio, sulla scrivania. Per quanto concerne i consumi, Take Off consuma meno energia di un display tradizionale.

Take Off utilizzato come complemento d'arredo

Qui di seguito trovate un video che vi illustra come usare Take Off con le sue molteplici funzioni.

Come illuminare la casa con stile: i consigli per le diverse stanze

La luce ha un ruolo fondamentale nella capacità che abbiamo di percepire lo spazio attorno a noi e la sua quantità può arrivare a condizionare e determinare il nostro stato di benessere psico-fisico; scegliere quindi un'illuminazione adeguata per le nostre case è un aspetto fondamentale per valorizzare ogni ambiente, creare una sensazione di comfort e per apportare dei benefici alla nostra salute.
Per ogni locale dovrete progettare e dimensionare la corretta illuminazione che deve essere studiata su misura in base all'ambiente da illuminare (considerando quindi dimensioni, forma, destinazione d'uso, disposizione dell'arredamento, colore delle pareti, ecc..), considerando, come parametri che condizioneranno la vostra scelta, sia l’efficienza che l’estetica.

Lampadario di design per illuminare il salotto

L'illuminazione è diventata una componente fondamentale dell’arredo e dello stile di ogni stanza, capace di rendere accogliente e confortevole uno spazio. Scegliere la giusta fonte di illuminazione e la posizione dei vari punti luce è un aspetto molto importante per disegnare, valorizzare, evidenziare angoli o oggetti di particolare interesse e creare la giusta atmosfera. Dato che esistono molti tipi diversi di illuminazione tra cui poter scegliere, bisogna trovare la soluzione più adatta in base alla destinazione d'uso che avrà ogni stanza.

Valutando le varie necessità e possibilità offerte dalla tecnologia e dal mercato, si ha la possibilità di evitare inutili e costosi sprechi di energia. Dovrete dunque considerare, oltre alla funzionalità e all'estetica di una lampada, anche l'aspetto relativo al risparmio energetico, puntando, ad esempio, su dispositivi led ad elevata efficienza. Con l'illuminazione led avrete un risparmio di energia elettrica fino al 90%, una lunga durata di funzionamento e verranno rilasciate meno emissioni nocive nell'ambiente.

Combinazione di lampade a sospensione diverse per illuminare tavolo cucina

Facciamo una rapida carrellata su quali sono i punti luci necessari per ogni stanza.

In salotto è bene che ci sia un'atmosfera rilassante: è meglio quindi prediligere la luce calda soffusa, combinando lampadari moderni da terra e applique, a cui aggiungere una o più luci dirette che vadano ad illuminare determinate zone come la postazione lettura e/o eventuali quadri o nicchie. Ricordatevi di posizionare una luce, magari una strip led, per illuminare la parete retrostante il televisore.

In cucina vi serviranno più fonti di luce perchè il piano cottura, il piano lavoro e la zona pranzo hanno bisogno di un'illuminazione adeguata. Scegliete dei lampadari a sospensione o a parete per illuminare il tavolo da pranzo, facendo attenzione a non posizionarli troppo in basso e che la sua luce non sia troppo forte o colorata perchè potrebbe alterare il colore dei cibi rendendoli meno invitanti. Per illuminare invece il piano lavoro, potete scegliere dei faretti led da posizionare sopra come mostrato nella figura in basso.

Faretti a muro posti in cucina per illuminare il piano cottura

La camera da letto ormai non è più uno spazio destinato solo a dormire, ma si è trasformata in un ambiente multifunzionale dove si possono svolgere diverse attività come leggere, guardare la tv, lavorare al pc. Per questo motivo è bene che sia illuminata in modo corretto utilizzando più punti luce. Vi servirà un lampadario centrale che possa illuminare tutta la stanza, una lampada direzionale a parete o sui comodini per leggere e una luce led per illuminare l'interno dell'armadio.

In bagno bisogna considerare luci diverse in base alle varie esigenze: un lampadario a soffitto illuminerà tutta la stanza in modo diffuso, ma servono altri punti luce come quello in corrispondenza dello specchio, che aiuterà nelle quotidiane e mattutine operazioni di cura della persona soprattutto in fase di make-up.

Esempio di dove applicare i punti luce in camera da letto

Per la cameretta prediligete una fonte illuminante principale a soffitto, una lampada da tavolo per illuminare la scrivania e una lampada a batterie ricaricabile che andrete a posizionare vicino al letto in modo da poter essere facilmente accesa dal bambino in caso di risveglio notturno.

Per quanto riguarda l'ingresso vi servirà un lampada capace di aggiungere carattere e, allo stesso tempo, che abbia funzione decorativa, anche da spenta, in una zona che, solitamente, è scarsamente arredata. Potete prediligere, ad esempio, sistemi a led integrati nelle pareti, nel pavimento o al soffitto che creano effetti scenografici e accattivanti.

Esempio di luce led integrata nel soffitto per illuminare un bagno di colore bianco con pavimento giallo
Photo: Pinterest

Per aiutarvi nella scelta delle corrette fonti di illuminazione, avvaletevi dell'aiuto di professionisti del settore che sapranno guidarvi nella scelta della tipologia giusta di sorgente luminosa in grado di soddisfare le vostre esigenze e i vostri gusti; sfruttate la loro esperienza e professionalità per farvi dare preziose indicazioni, ad esempio, sul colore ideale delle lampade da scegliere in base ai colori predominanti presenti nella stanza che si vuole illuminare oppure sulla collocazione più indicata per ogni modello.

I benefici delle case prefabbricate in legno: ecologia ed efficienza

Negli ultimi anni la richiesta, nel campo dell'edilizia, di bioedilizia è aumentata in maniera considerevole in considerazione del fatto che è sempre più alta l'attenzione al bisogno di ridurre i consumi e le emissioni dannose per salvaguardare l'ambiente nonchè lo spreco di energie.
I vantaggi apportati da questo modo di costruire più ecologico sono numerosi: basso consumo energetico, risparmio economico, minor impatto ambientale e miglior benessere abitativo.
Il materiale preferito per realizzare questo tipo di edifici è il legno: prodotto resistente, di origine naturale, rinnovabile, leggero, ignifugo, antisismico e di facile lavorazione che permette la costruzione di edifici multipiano in tempi rapidi.
Quando si parla di sostenibilità e di basso impatto ambientale per l’architettura si fa solitamente riferimento alle case prefabbricate in legno, abitazioni ecologiche, dal design ricercato, in grado di assicurare alte prestazioni e durata nel tempo. Analizziamo insieme quali sono i benefici di vivere in questo genere di abitazione.

Casa in stile moderna prefabbricata in legno su due livelli

Questo tipo di case hanno il grande vantaggio di poter essere costruite in tempi brevi poichè tutte le singole componenti vengono preparate in anticipo e poi montate in cantiere su un basamento di fondazione in cemento armato che ne garantisce sicurezza, stabilità e durata nel tempo.
Si tratta di costruzioni che hanno un prezzo fisso che non varia in corso d'opera e che garantiscono un elevato risparmio energetico grazie all'elevato grado di isolamento termico (oltre che acustico). Il legno, infatti, è un ottimo isolante naturale che evita la dispersione di calore in inverno e mantiene fresco l’ambiente durante l’estate. Se a questo aggiungiamo anche l'utilizzo di fonti rinnovabili, allora una casa prefabbricata avrà un consumo energetico quasi nullo e, quindi, un costo in bolletta estremamente basso.

Casa prefabbricata in legno in stile moderno realizzata su due livelli

Il legno, impiegato per le case prefabbricate, è un materiale altamente combustibile ma in caso di incendio ha il vantaggio di bruciare lentamente evitando quindi il rischio di un collasso strutturale che invece può presentarsi per edifici in calcestruzzo.
Inoltre la sua flessibilità e leggerezza lo rendono idoneo ad assorbire le sollecitazioni dovute al terremoto (mediamente riescono a resistere anche a scosse del 6-7° della Scala Mercalli). Questo materiale viene inoltre trattato e sottoposto ad un processo di essiccazione particolare per evitare la formazione di muffe e funghi.

Vista dell'interno di una casa realizzata con materiali ecosostenibili come il legno

Le case prefabbricate in legno, grazie alla versatilità del materiale, possono essere costruite in base allo stile che preferite, partendo da quello classico per arrivare a quello moderno, seguendo le vostre esigenze con la possibilità di poterle personalizzare, in fase progettuale, scegliendo ogni dettaglio, dal colore della struttura alla forma delle scale. Strutture che incorporano la massima tecnologia disponibile sul mercato in grado di garantire un ambiente di vita sano, salubre e sicuro nel tempo.
Il legno infatti, oltre alle caratteristiche già citate, è regolatore naturale di umidità e tende a mantenere condizioni igrometriche naturali: oltre ad essere anallergico, infatti, garantisce naturalmente una buona qualità dell’aria negli ambienti interni e, secondo alcuni studi, vivere all'interno di questi ambienti produrrebbe effetti benefici sia a livello psicologico che fisiologico.

Dettaglio dell'esterno di una casa prefabbricata in legno

Le case in legno moderne non hanno bisogno di una manutenzione maggiore rispetto a quelle tradizionali a condizione che il materiale utilizzato sia di qualità. Se state progettando di farvi realizzare una casa prefabbricata in legno, i parametri di cui tener assolutamente in conto sono: l'affidabilità delle imprese costruttrici, le caratteristiche del legno utilizzato, le competenze delle maestranze e dei tecnici, i tempi di realizzazione e i costi complessivi.
Per aiutarvi in questa scelta potete andare sulla piattaforma Immobilgreen.it che mette a vostra disposizione la possibilità di contattare diverse aziende del settore specializzate anche nella realizzazione di case prefabbricate in legno per chiedere un preventivo gratuito e senza impegno su misura in base alle vostre esigenze.

Casa prefabbricata con materiali ecosostenibili in stile classico e moderno

Ricordate che le case prefabbricate possono essere realizzate ovunque poiché non richiedono particolari condizioni climatiche o tipologie di terreno. Occorre solo verificare, presso l'ufficio tecnico del vostro Comune, che il  terreno sia edificabile, libero da vincoli fisici, ambientali e legali ecc attraverso la richiesta del certificato di destinazione urbanistica relativo a quel lotto che si unisce agli altri permessi standard che si è soliti richiedere per l’edificazione di abitazioni in cemento, mattoni o altri materiali.

Post più letti

Seguici su Instagram