Navigation Menu

Come risparmiare sulle bollette di gas e luce

L’autunno è alle porte e il costo del gas e della luce rischiano di essere più alti che in passato a causa del rialzo della componente delle materie prime. Seguendo dei semplici consigli, da adottare quotidianamente, potrete risparmiare sulla bolletta e salvaguardare ambiente senza rinunciare ad avere la casa calda e illuminata.


Per evitare sprechi e spiacevoli incidenti domestici la prima cosa da fare è eseguire la corretta manutenzione degli impianti, fare la pulizia dei filtri, il check-up delle prese di corrente, togliere le incrostazioni di calcare, sbrinare regolarmente frigo e freezer, se non sono no frost.


Prediligete lampadine a risparmio energetico in particolare quelle a LED, consumano solo il 20 per cento di energia rispetto a una lampadina alogene e producono una luce anche 5 volte superiore. La vita di queste lampadine è doppio rispetto a quelle fluorescenti. Ricordatevi di spegnerle quando non le usate e per evitare di lasciare accesa la luce, per molte ore, in luoghi che frequentate di rado come la cantina, installate un timer a spegnimento automatico.


Scegliete un fornitore che abbia un’offerta adatta ai vostri consumi e utilizzate gli elettrodomestici che consumano più corrente nelle fasce orarie più convenienti dal vostro contratto di fornitura. Molti gestori hanno fasce più economiche nelle ore serali, dalle 19 alle 23 dal lunedì al venerdì e nei weekend. In queste fasce orarie è consigliabile usare la lavastoviglie e la lavatrice, a pieno carico, selezionando il programma eco e se possibile usando temperature basse.


Impostate la temperatura del frigorifero tra 1,5°C e 3°C e quella del freezer a circa -18°C in questo modo manterrete freschi gli alimenti riducendo il consumo totale di energia, ricordatevi di non inserire cibi caldi ed evitate di tenere il frigo troppo aperto.


Installate dei riduttori di flusso sui rubinetti e nel soffione per risparmiare acqua ed energia, riducete il tempo che passate sotto la doccia di due minuti e abbassate la temperatura della caldaia quando scalda l’acqua (impostala a 50°) così ridurrete il bilancio totale di energia consumata.


Prendete in considerazione di sostituire gli elettrodomestici datati (con più di 10 anni di vita), una vecchia lavatrice produce più CO2 e consuma più energia. Acquistate solo elettrodomestici di classe energetica A++, questo permetterà di ottenere un risparmio energetico fino al 35% in caso di una lavatrice moderna e fino al 40% per un frigorifero.


Oltre ai grandi elettrodomestici non trascurate i piccoli sprechi di corrente come il carica batterie o lo standby degli dispositivi, da soli non hanno un grande impatto sui consumi, ma sommati possono incidere sulla bolletta. Per evitare di lasciare i dispositivi in standbay collegateli a delle ciabatte multipresa con l’interruttore in modo da disconnetterli dalla corrente tutti insieme


Per ridurre il consumo di gas prediligete l’uso della pentola a pressione per ridurre i tempi di cottura e i coperchi per far bollire l’acqua, combinate l’uso del forno microonde con fornelli o forno tradizionale e valutate di installare un piano cottura a induzione.


Non eccedete con il riscaldamento, la temperatura in casa deve essere intorno ai  20°C nella zona giorno e a 16-18 °C nella zona notte. Abbassate il termostato anche di soli due gradi, per risparmiare fino al 5% sulla bolletta. Per evitare di disperdere il calore accumulato chiudete sempre finestre e tapparelle nelle ore notturne. Se avete finestre e porte datate sostituitele con serramenti a taglio termico con doppi vetri. Questo aumenterà il comfort acustico della vostra casa e ridurrà gli spifferi e i ponti termici.

0 comments: